Robotica Cognitiva e Social Sensing - Home

Robotica Cognitiva e Social Sensing - Home

Home | Campi di applicazione | Tematiche di ricerca | Persone | Collaborazioni | Progetti | Pubblicazioni

Le attività umane e gli ambienti in cui hanno luogo (reali o virtuali) sono percepite sempre più in maniera sofisticata e possono innescare interazioni complesse con agenti software “intelligenti” o robot sempre più “autonomi”. L’attività di ricerca del laboratorio si pone l’obiettivo di studiare nuove architetture e metodologie per gestire al meglio il ciclo “percezione-comprensione-azione” dei sistemi autonomi artificiali, traendo ispirazione anche da modelli cognitivi umani. La percezione richiede l’elaborazione di una grande mole di dati grezzi dell’ambiente reale (p.e. mediante artificial vision), ovvero di dati originati da sensori virtuali e ibridi che richiedono una minima “intelligenza” ed “autonomia” di elaborazione (soft sensors). La comprensione richiede invece capacità di rappresentazione ed elaborazione della conoscenza a più livelli di astrazione. Attualmente, sono oggetto di studio e sperimentazione le cosiddette architetture ibride, che integrano framework di tipo diverso (sub-concettuale, concettuale e simbolico), al fine di creare strutture concettuali (p.e mediante spazi concettuali, spazi semantici, e ontologie), di creare l'associazione di tali strutture a costrutti simbolici, e infine di consentire l’apprendimento, il ragionamento e la pianificazione delle azioni all’interno di modelli della mente umana. L’obiettivo delle ricerche è di di integrare aspetti cognitivi di base (comprensione del significato, apprendimento, processi decisionali, e comunicazione), con aspetti di più alto livello quali emozioni (affect computing), creatività (computational creativity), capacità introspettive e motivazioni che fortemente influenzano le azioni in ambienti reali. Un altro obiettivo importante è quello che riguarda l'interazione sociale del sistema, mediante l’elaborazione del linguaggio, l’analisi di informazione di tipo testuale (social/semantic computing), i modelli di interazione uomo-robot. Le sperimentazioni riguardano sia sistemi software autonomi quali chat-bot, sia piattaforme robotiche umanoidi di ultima generazione.