Workshop di Istituto 2016

Workshop di Istituto 2016

=====================================================================================================================
COMUNICATO STAMPA
ICAR – CNR

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche ad Ustica per una giornata di lavoro sulle Tecnologie ICT per la tutela e salvaguardia delle risorse marine
Ustica 28 Giugno 2016

L’ Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni del Consiglio Nazionale delle Ricerche (ICAR) con sedi a Napoli, Cosenza e Palermo, uno dei più grandi Istituti di tecnologie ICT (information and communication technology) del CNR e l’unico del sud Italia con tale specificità, nell’ambito del proprio workshop annuale, ormai giunto alla sua XIV edizione, organizza una giornata di lavoro sul tema delle tecnologie ICT per la valorizzazione delle risorse marine.
Da molti anni ormai l’ICAR, nell’ambito delle sue missioni istituzionali, organizza un workshop che riunisce il personale delle tre sedi, ed ospita momenti di incontro con il territorio per confrontarsi con altri soggetti del mondo delle istituzionali ed imprese su temi specifici.
Quest’anno il territorio è quello siciliano e il tema è il mare, e Sicilia e mare per questa edizione coincidono nell’isola di Ustica che, quest’anno, celebra il trentennale dell’istituzione della sua Area Marina Protetta. Pertanto, l’ICAR ha deciso di organizzare il proprio workshop dal 27 al 29 giugno proprio ad Ustica, rientrando così fra gli eventi della celebrazione.
Tre giorni in cui si parlerà di ricerca e di tutela del territorio. In particolare il 28 giugno il CNR e l’ICAR incontreranno il territorio in una giornata di lavoro che vedrà la partecipazione di Attilio Licciardi, Sindaco di Ustica, dell’on. Antonello Cracolici, Assessore Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, di Antonio Maturani, Dirigente del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di Salvatore Livreri Console, Direttore dell’AMP di Ustica, di Enrico Brugnoli, Direttore del dipartimento Terra & Ambiente del CNR, di Marco Conti, Direttore del dipartimento di Ingegneria, ICT e Tecnologie per l'Energia e Trasporti del CNR e di Giuseppe De Pietro, Direttore dell’ICAR.
Nel pomeriggio seguirà una tavola rotonda dal titolo: “Le tecnologie ICT per la valorizzazione delle risorse marine: Strategie ed opportunità” che vedrà la partecipazione di professori universitari, ricercatori del CNR, direttori delle Aree Marine protette e della Direzione Marittima di Palermo. Quindi tutti gli attori istituzionali che a vario titolo possono concorrere a far nascere un progetto innovativo per la tutela delle risorse del “nostro mare” a cominciare dal monitoraggio intelligente delle aree marine protette: “L’ICAR ritiene che il ‘maritime’ sia un settore con importanti prospettive di sviluppo e crescita– dice il direttore dell’ICAR Giuseppe De Pietro- settore nel quale la ricerca e le tecnologie informatiche potranno giocare un ruolo determinante. La Sicilia, con il suo mare e le sue coste è certamente un territorio privilegiato per la sperimentazione e l’innovazione”. L’ICAR e l’Amministrazione di Ustica avviano così una collaborazione per la stesura di un protocollo d’intesa per la nascita di un progetto pilota sul monitoraggio delle aree marine protette.
http://www.icar.cnr.it

Addetto stampa
Annalisa Castiglione
(+39) 3341692582